Come combattere i segni del rilassamento cutaneo?

Generalmente, quando in cosmetica si parla di pelle, ci si riferisce alla pelle del viso. La nostra beauty routine comprende infatti vari prodotti di detergenza, idratazione, antietà che mirano a
trattare solo una piccola superficie del nostro corpo ovvero quella che esponiamo di più. Tuttavia, essendo l’organo più esteso del nostro corpo, occorre avere cura non solamente della pelle del viso ma anche della pelle del corpo.

La pelle è generalmente l’organo che più risente del naturale scorrere del tempo. Il collagene e l’elastina presenti all’interno delle cellule epiteliali perdono di qualità, si rigenerano in maniera più lenta e i tessuti tendono a rilassarsi.

Per rilassamento o cedimento cutaneo si intende pertanto la perdita di elasticità e di tonicità della pelle. Il naturale invecchiamento non è, però, il solo responsabile del cedimento cutaneo; spesso, altri fenomeni incidono prima del tempo, quali

  • Una variazione significativa di peso. Già a partire dall’adolescenza, infatti, si osservano forti cambiamenti nel corpo umano con variazioni anche repentine di peso. È spesso a questa età che si osserva la formazione di smagliature dovute, ad esempio, alla crescita del seno.
  • Una gravidanza. In questo caso, non solo l’aumento di peso può essere un fattore di rischio ma
    soprattutto la brusca variazione della silhouette può compromettere l’elasticità dei tessuti.

Alcune zone del corpo subiscono più di altre i cambiamenti mostrando un antiestetico rilassamento della pelle. Esattamente come ci preoccupiamo di intervenire sul nostro viso e collo per evitare la perdita di tono, allo stesso modo possiamo agire sulle zone a rischio maggiore di cedimento del nostro corpo quali braccia, addome, cosce e interno cosce, ginocchia e glutei.

Cosa possiamo fare per combattere i segni del cedimento cutaneo?

1. CURARE L’ALIMENTAZIONE

Condurre una vita sana, con un’alimentazione appropriata e variegata, è il primo passo per mantenere una pelle luminosa e tonica. È molto importante, perciò, consumare frutta e verdura con regolarità e prediligere alimenti ricchi di vitamine C ed E e di elementi antiossidanti, in grado di neutralizzare l’azione dannosa dei radicali liberi; via libera quindi al consumo di kiwi, frutti rossi, agrumi, melograno, spinaci, pomodori, cavolfiori e carote. Anche l’assunzione di proteine è molto utile per la pelle, soprattutto se vegetali, come i legumi, o provenienti da carni bianche.

2. BERE MOLTA ACQUA

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno è fondamentale per eliminare le tossine e per mantenere la pelle costantemente idratata. La disidratazione, infatti, è uno dei primi campanelli d’allarme dell’invecchiamento cutaneo.

3. PRATICARE ATTIVITÀ FISICA

L’esercizio fisico è sempre un toccasana! Non è necessario trascorrere ore in palestra o praticare sport che richiedano particolare sforzo; mezz’ora di camminata veloce al giorno è già un’ottima strategia anti-invecchiamento! Se si pratica il Nordic walking, ovvero la camminata con l’aiuto di appositi bastoni, è anche meglio perché in questo modo si tonificano anche braccia e addome.

4. UTILIZZARE TRATTAMENTI COSMETICI SPECIFICI

È molto importante, per la pelle del corpo, utilizzare con costanza prodotti nutrienti e tonificanti, che restituiscano all’epidermide compattezza, idratazione ed elasticità con la stessa efficacia richiesta ai migliori trattamenti rimpolpanti e antietà per il viso.

Vuoi saperne di più sui prodotti più adatti per mantenere la pelle tonica e compatta? Leggi anche “Tonificare la pelle del corpo ad ogni età“.

Ti potrebbe interessare anche ...

Item added to cart.
0 items - 0,00 

sconto 10%

Una super promozione su tutti i nostri fondotinta, che saranno scontati del 10% fino al 23 Ottobre! Approfittatene subito! 

Usa il codice sconto:

FONDOTINTAWEEK